Euro 2008: Donadoni 'Integrarsi, regola basilare'

May 26, 2008
By Datasport

Roberto Donadoni esprime le sue prime sensazioni dopo un giorno di lavoro a Coverciano. Il ct azzurro ha risposto a poche domande ai microfoni di Rai Sport, la prima delle quali proprio sul lavoro appena cominciato: 'Beh abbiamo appena iniziato, ma devo dire che come inizio non mi crea difficolta'. Cominciano a lavorare e iniziare un programma importante'. Una stagione faticosa per il calcio italiano, una stagione che ha dato indicazioni? 'Si sono viste tante situazioni diverse e credo che il fatto di aver visto tante partite, sia io, sia i miei collaboratori, e' stato utile e costruttivo'

L'argomento 'cade' inevitabilmente sul tema Cassano e in particolare se un giocatore possa far cambiare il modulo tattico di una squadra: 'Risposta difficile. - esordisce Donadoni . Ogni giocatore ha qualita' che puo' e deve esprime, ma sono qualita' che si possono e devono integrare e questa e' la parola e il concetto piu' importante'

Il ct azzurro 'chiude' poi sul discorso scommessa per Cassano, convocazione che Donadoni stesso ha definito una sfida anche per se' e per il giocatore e alla domanda come il talento di Bari vecchia avesse preso la chiamata in azzurro, risponde: 'Con entusiasmo come tutti. La reazione di ognuno e' frutto di un tipo di atteggiamento. Lui sa cosa significa fare parte di un gruppo come questo, l'ha gia' vissuto e non e' una scommessa. Le scommesse si fanno su altre cose e non si scommette sugli uomini'